Bonus per Immobili ad uso Turistico

Bonus per Immobili ad uso Turistico

Con la legge di bilancio il bonus alberghi e agriturismi 2018 prevede per la categoria ed in generale immobili ad uso turistico, la possibilità di beneficiare di un’agevolazione fiscale sui costi per interventi edilizi ed impiantistici di ammodernamento e miglioramento al fine di aumentare la competitività e l’accoglienza al pubblico.

Il bonus, introdotto dalla legge di bilancio, è stato incrementato al 65% dalla legge 2018.

Le imprese titolari di strutture ricettive possono dunque eseguire interventi nel 2018 beneficiando di un credito d’imposta pari al 65% della spesa sostenuta.

Il credito d’imposta è ripartito in due quote annuali di pari importo, a differenza del precedente, ripartito in tre quote.

L’elenco delle spese ammissibili è molto ampio, di fatto vi possono rientrare tutte le spese impiantistiche termoidrauliche e sanitarie ad esclusione di quelle che sono semplicemente di manutenzione ordinaria..

Un dettaglio su spese che rientrano nel bonus:

  • interventi di eliminazione delle barriere architettoniche, manutenzione straordinaria, di ristrutturazioni edilizie, restauro e risanamento conservativo
  • acquisto di mobili e complementi di arredo (per interni ed esterni), cucine e attrezzature professionali per la ristorazione, porte, infissi e altri serramenti
  • interventi per l’efficienza energetica, impianti fotovoltaici, solari termici, elettrici, termici e idraulici finalizzati alla riduzione dei consumi, coibentazioni, schermature e altri interventi a favore dell’ambiente
  • miglioramento e adeguamento sismico
  • componenti di domotica e automazione negli ambienti
  • facilitazione dell’accessibilità, attraverso opportune tecnologie

 

Articolo realizzato da Aeromeccanica Veneta S.r.l.

› CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Lascia un commento