ECOBONUS 2019

ECOBONUS 2019

Ecobonus

L’Ecobonus da sempre ricomprende interventi per l’efficientamento energetico, con agevolazione Irpef che può raggiungere il 65%.

Le rate sono da spalmare in 10 anni.

Tra i lavori agevolati tutti quelli che permettono di ottenere un miglioramento delle energetico dell’immobile.

Tra queste la sostituzione della caldaia, la sostituzione di finestre e infissi, l’installazione di tende da sole/schermature solari e di zanzariere, l’installazione di pannelli solari, sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, miglioramento termico dell’edificio mediante coibentazioni e sostituzione pavimenti.

Pagamenti tracciati e comunicazioni all’Enea

Per usufruire dei bonus tutti i pagamenti devono essere effettuati attraverso strumenti tracciabili come:

  • bonifico ordinario;
  • assegno bancario o postale;
  • bancomat e carte di credito.

Già prevista per l’Ecobonus, è stato introdotto anche per chi fruisce del Bonus Ristrutturazione l’obbligo di comunicazione ENEA delle spese sostenute per poter accedere alla detrazione fiscale.

Articolo realizzato da Aeromeccanica Veneta S.r.l.

› CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Elettro-aspiratore marchiato Aeromeccanica Veneta!

Elettro-aspiratore marchiato Aeromeccanica Veneta!

ELETTRO-ASPIRATORE

Per un cliente Leader in tutto il mondo, che opera nel settore della ristorazione il Team di Aeromeccanica Veneta ha realizzato, un Elettro-aspiratore completo.

Il Team di Aeromeccanica Veneta dopo numerose sfide sia tecniche che progettuali, ha realizzato un Elettro-aspiratore insonorizzato completo di box.

L’Elettro-aspiratore è stato costruito completo di box di contenimento con struttura in profili di alluminio estruso, insonorizzando le pannellature sandwich di lamiera preverniciata con lana minerale ad alta densità.

Tutto è stato progettato e costruito seguendo le necessità del cliente.

Pronto per essere spedito!

 

Articolo realizzato da Aeromeccanica Veneta S.r.l.

› CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Nuovo certificato FGAS

Nuovo certificato FGAS

NUOVO CERTIFICATO FGAS

Abbiamo ricevuto e pubblicato oggi alla pagina certificazioni del nostro sito il nuovo certificato FGAS.

La certificazione F-gas è un documento obbligatorio che certifica il personale e le imprese che gestiscono i gas fluorurati (f-gas) responsabili dell’effetto serra.

Ciò serve a garantire una più alta qualità del lavoro, ed ottenere una maggiore soddisfazione da parte del cliente, ed una garanzia della professionalità di chi opera in questo settore.

Per poter richiedere di sostenere l’esame, per l’ottenimento della certificazione, il candidato deve essere maggiorenne e dimostrare di poter svolgere le mansioni e le attività connesse alla professione.

Sono richieste conoscenze sul funzionamento del ciclo frigorifero.

Inoltre sono richieste conoscenze, sulla salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro con particolare riferimento agli impianti elettrici e sulla manutenzione della strumentazione.

L’unico organismo nazionale autorizzato a svolgere l’attività di accreditamento, per quanto riguarda la certificazione f-gas, è ACCREDIA. Il suo ruolo è quello di certificare che un determinato organismo di certificazione  soddisfi i criteri stabiliti dalle normative.

Articolo realizzato da Aeromeccanica Veneta S.r.l.

› CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Nuovo Decreto FGAS

Nuovo Decreto FGAS

NUOVO DECRETO FGAS

È stato pubblicato nella gazzetta ufficiale del 09 gennaio 2019 il nuovo decreto Fgas (DPR 146 del 16 novembre 2018) che abroga il vecchio DPR 43/12 e che attua il Regolamento (UE) n. 517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra (F-gas).

Il nuovo decreto entrerà in vigore a partire dal 24 gennaio 2019.

Il decreto, nel definire le modalità attuative nell’ordinamento italiano del predetto Regolamento relativo ai gas fluorurati a effetto serra utilizzati come refrigeranti, agenti estinguenti, espandenti, propulsori e isolanti nelle apparecchiature elettriche:

  • interviene sul sistema di certificazione degli organismi di valutazione e di attestazione di formazione delle persone e sul sistema di iscrizione e implementazione del Registro telematico nazionale per le persone fisiche e per le imprese;
  • istituisce una Banca Dati per la raccolta e la conservazione delle informazioni su tali gas; stabilisce, infine, l’obbligo di formazione delle persone e di certificazione delle imprese
  • individua gli organismi di controllo indipendenti competenti per le procedure di verifica dei dati relativi all’immissione in commercio di apparecchiature precaricate con i gas fluorurati.

Qui di seguito solo poche note riassuntive circa le principali novità introdotte dal decreto 146/18, che interessano il mondo degli installatori e manutentori.

Per quanto attiene il campo della certificazione degli addetti, si amplia il novero delle persone che sono soggette all’obbligo della certificazione, estendendo il campo di applicazione a:

  • smantellamento di impianti fissi di condizionamento, refrigerazione e pompe di calore;
  • installazione, manutenzione, riparazione e smantellamento delle celle frigorifere di autocarri e rimorchi frigorifero;
  • smantellamento di impianti antincendio;
  • installazione, manutenzione e riparazione di commutatori elettrici.

La più rilevante novità è l’istituzione di una Banca Dati sui gas fluorurati gestita dalle Camere di Commercio alla quale dovranno essere comunicate le vendite di f-gas, delle apparecchiature che li contengono e le attività di assistenza, manutenzione, installazione, riparazione e smantellamento delle stesse. I rivenditori dovranno inserire i dati relativi alle vendite effettuate, compresi i numeri dei certificati, nonché indicazioni sugli utilizzatori finali in caso di precaricate.

Imprese e persone fisiche certificate, dall’ottavo mese di entrata in vigore del DPR, entro 30gg dall’installazione di apparecchiature contenenti f-gas dovranno trasmettere per via telematica alla Banca Dati informazioni inerenti operatore, installazione, apparecchiature e gas in essa contenuto.

Stessi adempimenti dovranno svolgere persone ed imprese certificate a partire dall’effettuazione del primo controllo delle perdite, manutenzione, riparazione nonché smantellamento di apparecchiature già installate e per ogni successivo intervento.

Si va quindi nella direzione di una maggiore tracciabilità del gas e degli impianti che lo contengono diventa.

I certificati rilasciati alle persone fisiche e alle imprese in base ai regolamenti precedentemente in vigore restano validi siano alla loro naturale scadenza per le attività per cui sono stati rilasciati e si intendono conformi al Reg. 2067/15, che sostituisce il vecchio 303/08, esclusivamente per le apparecchiature fisse. È possibile estenderne la validità attraverso la richiesta all’ente di certificazione che rilascia apposita certificazione integrativa, previa verifica dell’esistenza dei requisiti di idoneità per operare su celle frigorifere di autocarri e rimorchi frigorifero. Per un maggiore dettaglio sulle modalità di certificazione e di aggiornamento dei certificati siamo in attesa del Regolamento Tecnico di Accredia.

Articolo realizzato da Aeromeccanica Veneta S.r.l.

› CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

6 Gennaio Epifania

6 Gennaio Epifania

L’Epifania (nome completo: Epifania del Signore) è una festa celebrata dodici giorni dopo il Natale, il 6 gennaio.

Il termine deriva dal greco antico, epifàino. 

Sin dai tempi di San Giovanni Crisostomo il termine assunse una valenza ulteriore, associata alla Natività di Gesù Cristo.

Nelle Chiese cattolica, ortodossa e anglicana è una delle massime solennità celebrate, assieme, per esempio, alla Pasqua, al Natale e alla Pentecoste, ed è quindi istituita come festa di precetto; nei Paesi in cui non è festività civile, viene spostata alla domenica tra il 2 e l’8 gennaio.

È la festività che tradizionalmente conclude il tempo di Natale.

Articolo realizzato da Aeromeccanica Veneta S.r.l.

› CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Aeromeccanica Veneta in provincia di Venezia

Aeromeccanica Veneta in provincia di Venezia

IMPIANTO ASPIRAZIONE ARIA

Per un cliente con sede in Veneto ma di livello internazionale che opera nel settore della panificazione il Team di Aeromeccanica Veneta ha realizzando, l’impianto di aspirazione.

L’intero impianto è stato, ideato, progettato e costruito, dal nostro staff, e sempre da noi, è stato installato presso lo stabilimento del nostro cliente.

Seguendo tutte le fasi, fin dalla progettazione abbiamo potuto soddisfare il cliente, dedicando molta attenzione ai dettagli, cogliendo facilmente e velocemente le loro necessità, abbassare la temperatura per facilitare e migliorare la lievitazione, per una buona riuscita del pane, è necessario  che la temperatura dell’ambiente si aggiri tra i 30° e i 35°.

Quando necessario l’impianto di aspirazione parte ed espelle la temperatura, questo aiuta ad avere un prodotto con standard qualitativi altissimi, e una vivibilità all’interno della produzione migliore.

Tutto l’impianto è stato progettato costruito ed installato seguendo le necessità del cliente.   

Articolo realizzato da Aeromeccanica Veneta S.r.l.

› CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

8 Dicembre Immacolata Concezione

8 Dicembre Immacolata Concezione

La festività ha antiche origini nella tradizione cristiana.

L’Immacolata Concezione è una festività ufficiale dal 1854, quando Pio IX mise nero su bianco un’antica tradizione cristiana che si festeggiava già da diversi secoli.

L’Immacolata Concezione è collegata al concepimento di Maria stessa. La data individuata da Pio IX è in relazione alla nascita della Vergine.

 

L’otto dicembre, è tradizionein quasi tutto il mondo preparare l’albero di natale, sul primo albero di natale sono state narrate molte storie/leggende come:

“La notte della vigilia di Natale di moltissimi anni fa, un uomo tornando a casa, fu colpito dal meraviglioso spettacolo dato dalle stelle che brillavano attraverso i rami di un abete.
Tornato a casa, non riuscendo a spiegare alla moglie quanto avesse visto, abbatté un piccolo abete, lo portò a casa, lo illuminò con tante candeline accese e lo posò sul tavolo.
Le candeline assomigliavano alle stelle che aveva visto brillare tra i rami dell’abete.
Altri videro l’albero con le candeline accese e da quel momento si diffuse l’usanza dell’albero di Natale.”

 

otto dicembre

 

Articolo realizzato da Aeromeccanica Veneta S.r.l.

› CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

 

Aeromeccanica Veneta Condotte Spiro per Emilia Romagna

Aeromeccanica Veneta Condotte Spiro per Emilia Romagna

CONDOTTE SPIROIDALI

 

Per un cliente Leader nel settore alimentare che opera in tutto il mondo il Team di Aeromeccanica Veneta ha realizzato un sistema di condotte spiro.

Il Tubo Spiro o condotta spiroidale sono adatti per essere utilizzati negli impianti di distribuzione aria siano essi di ventilazione, aspirazione, riscaldamento, climatizzazione o di processo produttivo (aspirazione, aspirazione fumi di saldatura, cappe da cucina, aspirazione residui).

Grazie all’esperienza e al buon impiego di tecnologie, siamo riusciti ad evadere l’ordine in tempi brevissimi.

 

Aeromeccanica Veneta non solo installazioni ma anche forniture!!

 

 

 

 

Articolo realizzato da Aeromeccanica Veneta S.r.l.

› CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Madonna Della Salute

Madonna Della Salute

Nel ‘600 la Serenissima combatteva per liberare i territori italiani dagli spagnoli e dai tedeschi, con loro arrivò anche il morbo della peste.

Provenendo da una zona infetta, l‘ambasciatore del ducato di Mantova fu messo in quarantena nell’isola del Lazzaretto Vecchio. Bastò un falegname di Venezia, a contatto con l’ambasciatore che a ritorno alla sera a casa propagò il morbo a tutta la città.

I Provveditori alla Sanità, emanarono molte disposizioni come bonificare le case insane, dividere gli ammalati nei vari ospedali e mandare a lavorare nelle campagne le persone non infette. Il patriarca Tiepolo ordinò preghiere pubbliche in tutta la città e processioni. Le vittime solo in un mese furono circa 11.966. Si pensò allora di fare un voto di edificare un tempio, come avevano già fatto con la chiesa del Redentore, dedicando alla Madonna una Chiesa alla Vergine Santissima intitolandola Santa Maria della Salute.

Dopo un anno e mezzo e con quasi 50.000 vittime la peste finì,  Il 28 novembre fu decretato giorno ufficiale della liberazione del morbo, il tempio venne consacrato il 9 novembre 1687 e la data della festa fu al 21 Novembre.

Un ponte di barche viene costruito per l’occasione sul Canal Grande dove moltissimi veneziani si recano a pregare all’interno della chiesa per fede o per tradizione.

 

Articolo realizzato da Aeromeccanica Veneta S.r.l.

› CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA